Close
3493146812 info@psichesinergia.it
Sostegno alla terza età

Condividi

Sostegno psicologico alla terza età

Un percorso di benessere per gli anziani

Questa fase di vita degli anziani è caratterizzata da eventi di vita come l’uscita dal mondo del lavoro, l’indipendenza dei figli e la perdita di familiari e persone care che potrebbero portarli ad isolarsi (soprattutto nelle grandi città che poco si prestano a questa fase della vita) o a risentire di un umore basso. Se ci stai leggendo, può anche esserti capitato di indugiare in bilanci pessimistici nella tua vita e nel ripercorrere quelli che consideri i tuoi errori.

Il sostegno psicologico nella terza età ha lo scopo di aiutarti a non sentirti solo ed emarginato in questo periodo dell’esistenza che è oggi poco valorizzato rispetto ad epoche precedenti: oggi l’anziano si sente addirittura svalorizzato a causa dei modelli culturali proposti dai media che enfatizzano il mito della giovinezza piuttosto che esaltare gli aspetti positivi di ogni età.

L’intervento mira a non spezzare i legami che tengono unite le relazioni, ridare senso ai ricordi, ad aiutarti a non chiuderti in te stesso e a lavorare sulle problematiche di ordine emozionale legate al progredire dell’età. Di particolare rilevanza sono certi fenomeni che portano a crisi di identità per cui si fatica a trovare nuovi ruoli e nuove funzioni:

  • lo “shock da pensionamento” – tipicamente maschile, ma che comincia a diffondersi anche tra le donne, almeno quelle che si sono impegnate molto nella carriera –
  • la sindrome da “nido svuotato” – ovvero il sofferto allontanamento dei figli –
  • la sindrome da “nido che non si svuota” – ovvero l’esagerata permanenza nella casa dei genitori da parte di figli che, anche a causa della crisi economica, non riescono a “spiccare il volo” –
  • la sindrome da “nido che si riempie di nuovo” – in questo caso il ritorno a casa dei figli, non positivo perché separati/divorziati, con un conseguente duplice problema: sofferenza e fastidio. Vi è dunque la necessità di trovare nuovi linguaggi di coabitazione.

Per questi e altri problemi, è importante individuare nuovi obiettivi e nuove direzioni per questa fase, che non è assolutamente un declino bensì un periodo in cui è possibile riscoprire tanti affetti, interessi, passioni e fonti di soddisfazione.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Phone: 3493146812
Baldo degli Ubaldi, Roma