Close
3493146812 info@psichesinergia.it
Tecniche di rilassamento, ipnosi e training autogeno

Condividi

Un training di rilassamento – che sia svolto online (tramite videochiamata su skype) o di presenza – è uno strumento con cui la/il professionista ti insegna come raggiungere intenzionalmente uno stato di benessere ogni volta che vuoi e ne hai bisogno, anche in piena autonomia. E’ utile non solo per contrastare l’ansia ma anche per migliorare le proprie performance fisiche e mentali.

L’approccio che utilizzo per guidare la persona in questo stato di coscienza si serve di insegnamenti, tecniche di visualizzazione e fantasie guidate tratti dall’ipnosi (medica ed ericksoniana), dal training autogeno e dalla mindfulness.

Cos’è l’ipnosi?

L’ipnosi è molto diversa da ciò che si crede comunemente. La trance ipnotica è uno stato fisiologico che tutti attraversiamo spontaneamente circa ogni 90 minuti caratterizzato dalle onde cerebrali alfa e theta (caratterizzate rispettivamente da una frequenza dai 4 agli 8 Hertz e dagli 8 ai 13 Hertz). Questa attività elettromagnetica del cervello accompagna uno stato di rilassatezza e una consapevolezza orientata verso l’interno. In questo stato la mente si acquieta e in noi prevale un senso di benessere e una nuova ispirazione per affrontare i problemi che ci affliggono.

L’ipnosi è una disciplina antichissima; in occidente il primo approccio scientifico ad essa lo si deve a Mesmer nel 700. Il padre dell’ipnosi moderna nel contesto terapeutico è invece Milton Erickson.

L’autoipnosi può essere insegnata in appositi training, in sessioni individuali o gruppali. Oppure può essere utilizzata come strumento in più all’interno della psicoterapia. In ogni caso, la/il professionista ti insegna l’autoipnosi guidandoti strategicamente verso questo stato di estrema rilassatezza e introducendo degli elementi di cambiamento per raggiungere i tuoi obiettivi (si tratti di maggior benessere o di lenire una difficoltà emotiva).

L’ipnosi è un momento di autentico contatto con se stessi che permette di arrivare direttamente all’inconscio oltrepassando le barriere della razionalità e agendo sui blocchi mentali e sulle credenze disfunzionali che ostacolano la persona. Così da aiutare l’individuo a risvegliare le incredibili risorse e potenzialità della mente.

Che aree cerebrali si attivano durante l’ipnosi?

Spiegel e colleghi hanno osservato un aumento dell’attività di collegamento tra due aree del cervello, la corteccia prefrontale dorsolaterale e l’insula.

Studi condotti attraverso le tecniche di neuroimaging (Cojan et al. 2009; Del Casale et al. 2015) hanno evidenziato che le regioni cerebrali che si attivano durante la trance includono la corteccia occipitale, il talamo, la corteccia cingolata anteriore (ACC), la corteccia parietale inferiore, il precuneo (coinvolto in varie funzioni tra cui l’immaginazione e la coscienza di se stessi) e la corteccia prefrontale dorsolaterale (De Benedittis, 2015).

Cos’è il Training Autogeno?

Il Training Autogeno e’ una tecnica di rilassamento nata agli inizi del ‘900, grazie agli studi dello psichiatra tedesco Johannes H.Schultz. La tecnica consiste in una serie di esercizi di concentrazione che si focalizzano su diverse zone corporee, allo scopo di ottenere un generale stato di rilassamento sia a livello fisico che psichico. La caratteristica fondamentale di questo metodo è la possibilita’ di ottenere delle reali modifiche corporee, che a loro volta sono in grado di influenzare la sfera psichica dell’individuo.

Principali ambiti di applicazione di queste discipline:

  • Ansia, stress, fobie, attacchi di panico
  • Difficoltà nel rapporto col cibo (difficoltà nel mantenere una dieta, abbuffate…). A questo proposito leggi questo articolo
  • Malesseri psicosomatici (dalla sindrome del colon irritabile alla psoriasi) e dolori fisici (come emicrania)
  • Insonnia
  • Dipendenza da fumo 
  • Performance sportiva
  • Potenziamento di abilità mentali e creative

Sfatiamo adesso alcuni miti sull’ipnosi

  • l’ipnosi è un controllo effettuato su di me da un individuo che può indurmi verso qualcosa che non voglio Errato: l’ipnosi anzi aumenta il TUO controllo sul tuo corpo e sulla tua mente, puoi sperimentare l’ipnosi soltanto se lo desideri e se ti predisponi, e durante uno stato di ipnosi sei consapevole di tutto ciò che succede, dentro e fuori di te.
  • dopo l’ipnosi non ricorderò nulla Proprio no: la tua mente ricorderà tutto
  • finita l’ipnosi potrei non riprendermi Errato: sarai solo più rilassato, non ci sono contro-indicazioni
  • l’ipnosi è qualcosa di magico Spiacenti, no: è un processo che ti guida verso uno stato fisiologico che appartiene a tutta l’umanità. Ma gli effetti sono sorprendenti.


 

L’approccio che utilizzo nell’ipnosi è un’integrazione tra il modello di Milton Erickson e l’ipnosi medica rapida. Visita il sito http://ipnosimedicarapida.it/ dell’Accademia Italiana di Ipnosi Medica Rapida presso cui mi sono specializzata. Troverai video interessanti in cui il prof.re Giuseppe Regaldo spiega in modo breve ed efficace cos’è l’ipnosi.

Prenota un primo incontro gratuito per conoscere questa tecnica.

 

 

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Phone: 3493146812
Via dei Serpenti 126, Roma
× Contattami via WhatsApp